wlan-2088659_640

P4P: People for People

Il mondo della comunicazione sta cambiando con straordinaria rapidità. Nel mercato attuale la maggior parte delle aziende non dispone più di budget così elevati da imporre un prodotto attraverso una presenza massiccia sui media. Si fa quindi sempre più fatica a farne emergere le caratteristiche distintive, col risultato di  trovarsi di fronte a proposte apparentemente indifferenziate. La soluzione per uscire da questa impasse risiede in una nuova strategia di marketing, che O’blu back ha chiamato P4P (people for people). L’approccio deve essere la massima condivisione con il consumatore già all’origine. L’azienda deve non solo immedesimarsi con i suoi clienti, attraverso studi e analisi, ma prevedere fin dall’inizio che essi diventino parte attiva del processo di sviluppo del prodotto. È necessario superare il classico schema B2B (business to business) o B2C (business to consumer), nel quale il rapporto tra i due soggetti è verticale. Ci si deve orientare verso una relazione orizzontale, basata sulla capacità di condividere (idee, progetti, valori) operando sullo stesso piano, pur con funzioni e ruoli diversi. Il ruolo dei social media nel decretare il successo di un prodotto è uno degli esempi più evidenti di ciò che intendiamo. L’azienda non li deve subire o temerne il giudizio: deve coinvolgere gli utenti, prestare ascolto ad esigenze e suggerimenti, creare un rapporto personale con ciascuno di essi. Gli amici, per chi vuole vendere di più e meglio, non sono mai abbastanza.

No Comments

Post a Comment