• All
  • ADVERTISEMENT
  • AGENZIA
  • CONCORSI
  • CULTURA
  • CURIOSITA’
  • DIGITALE
  • ECONOMIA
  • EVENTI
  • GIORNALISMO
  • GRAFICA
  • MARKETING
  • MEDIA
  • SOCIAL
halloween 2015
Social network da paura

L’autunno, il bosco che si fa cupo, le foglie che cadono, il sole che si nasconde, le giornate che durano meno…lunga è la strada che porta ad Halloween e agli altri riti pagani, elaborati dagli uomini fin dall’alba dei tempi per dare significato a cambiamenti a prima vista incomprensibili: perché esistono le stagioni? perché moriamo? cosa c’è dopo? possiamo entrare in contatto con i defunti?

Domande che nella nostra “evoluta” società rappresentano ancora problemi insoluti. Anzi, le “seccature” legate all’aldilà parrebbero aumentare: cosa succede alle nostre identità digitali, ai nostri avatar, quando non ci siamo più?

 

Il dilemma è reale e dibattuto, dalle aziende ai filosofi, dai governi all’uomo della strada che oggi ha un alleato in più per superare questa impasse: Eter9, “ennesimo” social network che promette (udite udite) l’immortalità digitale. Vediamo come funziona. Grazie all’intelligenza artificiale che scandaglia la nostra attività ‘social’ attuale, il software di Eter9 apprende la nostra personalità così bene fino a riuscire a capire cosa potremmo postare in futuro, anche quando non ci saremo più.

 

Il progetto, nato da un’idea dello sviluppatore Henrique Jorge, è in versione di prova, e al momento è testato su 5mila persone. Su Eter9 viene creato, ad esempio, una sorta di specchio del profilo Facebook di un utente così che lo stesso possa controllarne gli aggiornamenti ed approvarli, dando il permesso di postare quando è offline.

 

Se vi fa un po’ paura l’idea, sappiate che anche il mitico MIT di Boston sta sviluppando un analogo ambiente. Si chiama eterni.me ed è anche questo in fase beta. Curiosi? iscriversi non costa nulla e di certo sarete in buona compagnia visto che già più di 30mila utenti sono entrati a far parte di questa particolare community di highlander digitali.